Trimestrali sopra le attese in USA ma prossimi eventi decisivi per la dinamica dei prezzi

Ben 292 società facenti parte dell’indice S&P500 hanno già rilasciato i numeri della trimestrale. Le attese non erano alte e, infatti, una buona fetta delle aziende ha battuto le stesse.

Gli utili medi sono stati di 30,77 USD contro 30,24 USD attesi. I dati, in pratica, hanno sovraperformato di circa il 3% le attese degli analisti. Pertanto, pur considerando i prezzi attuali poco attraenti dal punto di vista meramente fondamentale, va sottolineato il fatto che i risultati sono positivi.

Il settore che ha sorpreso di più è stato quello bancario. Numeri diversi e prospettive fosche, invece, dal settore energy. Purtroppo, da qui a fine anno, numerosi eventi potenzialmente determinanti per i prezzi ci attendono: le elezioni USA sempre più tese e il referendum italiano anticiperanno il meeting dicembrino della FED.

Ognuno di questi eventi potrebbe determinare periodi di alta volatilità e, ricordiamo, che tassi e valute sono le fondamenta dei mercati, compresi quelli azionari.

Fabio Caldato
Partner Olympia Wealth Management

LASCIA UNA RISPOSTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.