Nicolai Kondratieff e la decorrelazione

cycles des affaires.

Nei nostri portafogli preferiamo uscire da una logica di investimento di breve periodo, guidata dall’alternarsi delle fasi di crescita e di debolezza economica e puntare sui grandi temi dello sviluppo di lungo termine.
fondi “tematici” adottano questo l’approccio all’investimento azionario e seguono strategie di selezione dei titoli basate sui megatrend dello sviluppo secolare. Strategie focalizzate su comparti come le biotecnologie, il lusso e i grandi marchi, lo sfruttamento delle risorse idriche e ancora, l’agricoltura, l’ecologia, le energie alternative, le grandi infrastrutture ed il vino.

Nel 1938 l’economista russo Nicolai Kondratieff che teorizzò l’esistenza di fasi di sviluppo e declino economico della durata indicativa di circa 60 anni grazie ad impulsi derivanti dalle innovazioni tecnologiche e produttive fu mandato da Stalin di fronte al plotone di esecuzione perché le sue teorie contraddicevano le previsioni ( nel regime ritenute intoccabili) sul crollo inevitabile del capitalismo.
I fondi tematici adottano appunto strategie di lunghissimo periodo e si rifanno alle intuizioni dello sfortunato economista russo.

The Kondratieff Wave

Alcuni spunti da noi selezionati presenti nei nostri portafogli modelli:

Fondi Tematici

Stefano Bettinelli
Private Banker e Portfolio Manager
stefano.bettinelli@olympia-wealth.com

LASCIA UNA RISPOSTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.