Il punto: EU. L’allargamento della guerra commerciale all’Europa spaventa i mercati

Nome Segnale Data segnale Alert Data alert
FTSE MIB UP 27/08/2019 yellow 02/10/2019
DAX UP 29/08/2019 yellow 02/10/2019
CAC 40 UP 29/08/2019 yellow 02/10/2019
EUROSTOXX 50 UP 29/08/2019 yellow 02/10/2019
EUROSTOXX 600 UP 29/08/2019 yellow 02/10/2019

Nel corso dell’ultima settimana di contrattazioni il mercato è stato messo sotto pressione, in particolare nelle giornate di mercoledì e giovedì caratterizzate da importante selloff. Nell’attuale scenario il nostro modello il giorno 02/10/2019, ha generato un segnale di ALERT sulle Borse Europee. Il sentiment degli operatori è stato condizionato in modo negativo dai timori sulla guerra commerciale adesso allargata all’Europa, e da quelli legati al rallentamento della crescita globale. Nello specifico a pesare sull’azionario è stata la decisione del Wto che ha stabilito che gli Stati Uniti possono imporre dazi fino a 7,5 mld usd sui beni europei e la contrazione sia dei Pmi servizi e manifatturiero e del Pil tedesco.
Settimana ad alta volatilità per l’indice Eurostoxx 50, che dopo aver fatto registrare i nuovi massimi dell’anno a 3588,88 punti il 01/10/2019, venerdì ha chiuso a 3445 punti generando una performance negativa pari a -2,84%. La giornata positiva di venerdì (+0,93%) ha permesso all’indice Eurostoxx di mantenersi in prossimità della MA a 50 giorni. Rileviamo nuovi segnali di distribuzione. Male anche l’indice Stoxx 600 che chiude con una performance settimanale negativa pari a -3%. Con la chiusura a 380,02 punti l’indice paneuropeo si ferma sotto la MA a 50 giorni. Al momento la MA a 200 rappresenta il livello di supporto già testato in settimana con i minimi registrati a 374,66 punti.
Questa settimana il nostro modello “Global Market Status” ha generato un segnale di Alert per tutti i mercati. Passaggio in downtrend invece per Danimarca (performance settimanale pari a -2,66%) e Polonia (-2,92%)che si uniscono a Inghilterra e Portogallo.
Ottava negativa (-2,70%) caratterizzata da forte volatilità per l’indice CAC 40 che dopo aver fatto registrare i nuovi massimi a 5704 punti nella giornata di martedì, è stato oggetto di un importante selloff che ha spinto il mercato francese fino a un mimino a 5393 punti. Con il recupero dai minimi indicati e la giornata di venerdì positiva (+0,91%) l’indice CAC 40 ha chiuso a 5488 punti leggermente al di sopra della MA a 50 giorni. Registriamo distribuzione. Settimana con quatto sessioni di contrattazioni per il mercato tedesco, chiuso per festività nella giornata di giovedì. Performance settimanale negativa per l’indice DAX (-2,97%) che con la chiusura a 12012 punti di venerdì si ferma quasi in corrispondenza della MA a 50 giorni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.